19 Giugno 2019

Le Sbarre informa

Sbarrati in Corsa 8 Febbraio

09-02-2015 10:23 - Competizioni
A San Miniato Basso Sbarre presenti in buon numero per la marcia organizzata dalla polisportiva Casa Culturale e valevole per i Trofei Lucchese, Pisano e Tre Province. Alla fine malgrado alcune (tante) defezioni sono state 16 le presenze per i nostri podisti con l´esordio di Susanna nel Tre Province e di Riccardo al "bancone".

Ad Asciano invece ecco il 1° Vertical Faeta gara difficile e dura che si snodava lungo il Monte omonimo per un totale di 3,5km di arrampicata con un dislivello complessivo superiore agli 800m. I due coraggiosi ad avventurarsi nei sentieri del monte pisano sono stati il presidente Andrea e Silvio che hanno quindi battezzato la prima edizione della gara. Silvio conclude la sua gara al 66° posto in 56e30 mentre il presidentissimo chiude la sua prova all´80° posto in 1h e 04. La gara è stata vinta da Andrea Gesi del team Cellfood in 35e11.

Ed ecco il nostro (il mio) breve racconto della gara.... per fare due risate...
La giornata è finalmente soleggiata dopo una settimana in cui il tempo non è stato certamente clemente, sbrigate le formalità del ritiro del pettorale e di vestizione si parte per il riscaldamento... Dopo i 4km di girotondo e di (finti) lamenti da runner (a me fa male qui, a me mi sente di qua) per Asciano ecco pronti per l´inizio della gara... il Monte ci aspetta.. e il meteo in vetta non sembra essere proprio lo stesso di quello della partenza. "Oh Pres si va piano insieme mi raccomando", dico io, "ok bene", dice lui.... Pronti.. Via... Scatto fulmineo del Pape che parte in quarta scalando posizioni in partenza, io che dovrei dire che mi sono messo in fondo mah....
aaahhhh ecco perchè, lo stavano riprendendo ora è tutto chiaro, si voleva far notare! Tempo 200m lo riprendo sull´unica salita in asfalto della gara, lo infamo un pochino e salgo del mio passo, "Vai Vai" mi dice...
La gara è dura da subito, si passa il Cisternino e da li iniziamo a salire verso il Mirteto, dove abbiamo raggiunto poco meno di metà prova e c´è giusto qualche metro di tregua dalla salita, anche per farci ritrarre dai fotografi mentre si corre (ci si prova) e non si arranca faticosamente.... Nemmeno il tempo di rifiatare che si risale, si sale, si sale e... si sale!!! É uno dei tratti più duri della gara, e oltre alla fatica che inizia a farsi sentire veramente, bisogna stare altrettanto attenti a dove si mettono i piedi, sopratutto per chi come me non ha le scarpe adatte a questi terreni. Arrivati a meno di 1km dall´arrivo (sembra facile ehhh...) e ai circa 600m di altitudine ecco la NEVE!!! Un altro poco di tregua con qualche saliscendi veloce che fa rifiatare (si fa per dire) e via di nuovo per l´ultima salita che sembrerà di li a poco infinita, ma che in realtà è ai 500m dalll´arrivo. Ora si chè è dura, le gambe sono stanchissime, il cuore batte all´impazzata ed il percorso con neve e fango non aiuta certamente. Sono 500m quasi fantozziani tra visioni mistiche e qualche rischio di scivolata malgrado le corde per aiutarsi sistemate sul percorso, ultimo sorriso (era una paresi facciale in realtà) ad un fotografo e ancora su... ecco lo striscione.. ci siamo, ultima curva (completamente ghiacciata) e si taglia il traguardo!!! Giusto il tempo di mettersi un bel telo di domopak addosso per il freddo, di bere un bel tè bollente per poi rendersi conto della piccola (ma per me grande) impresa fatta, e di ammirare lo splendido scenario innevato del Monte Faeta. Ora c´è solo da aspettare il Pres, e via 1,2,3,4 bicchieri di tè... "pres muoviti fa freddo"... ah eccolo arriva anche lui a braccia alzate. Grande Papeschi!!! Foto di rito al cosottino "cinghiali c´è nè" e poi gìù verso i 10km che ci porteranno nuovamente ai campi di Asciano. Vi risparmio la cronaca del rientro, e dai mugugni del Pape che si lamenta ma è un bravo Pres, si fa anche infamare senza problemi...
Tornando per un attimo seri, voglio dire solo che è stata una gara dura ma veramente bella, l´arrivo è stato suggestivo, e, la neve ha reso tutto ancora più spettacolare. Tantissimi complimenti all´organizzazione, ai fotografi,e a chi ci ha incitati lungo il percorso.
FORZA SBARRE

P.S. Da oggi ci sono due cinghiali... anzi cignali... nelle Sbarre!!!

Ringraziamo ancora per le foto Andrea Maggini, Mauro Ciapetti, Gabriele Masotti, Francesco Ianett e a tutti gli altri fotografi della gara.





Fonte: Mura Silvio
Documenti allegati
Dimensione: 87,36 KB
video
Due Sbarrati... al Vertical
Un piccolo slideshow della gara dei nostri due verticalisti per un giorno

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio